Seguici sui social:
Hai perso la password?

Caricamento Incontri

« Tutti gli Incontri

  • Questo incontro è passato.

FABBRICA FUTURO – Bologna 2021

mercoledì, 17 Novembre 2021 - 9:00/ 17:00

€183.00
Fabbrica Futuro Bologna

Il futuro non è materia di previsione ma di progetto. E le nostre imprese manifatturiere hanno oggi l’occasione di riprogettare il loro futuro puntando sulla digitalizzazione dei processi con due obiettivi: accrescere la competitività e costruire sistemi in grado di fronteggiare situazioni di mercato imprevedibili. La trasformazione digitale ha dato un grande impulso alla crescita del manifatturiero ma questa crisi deve rappresentare un’occasione per fare un salto di qualità che garantisca alle imprese di oggi di rimanere competitive anche domani. È questo il momento, anche grazie ai fondi messi a disposizione dal Piano Transizione 4.0, per ripensare il business, riprogettare i sistemi produttivi e pianificare la ripartenza. Con il Piano Transizione 4.0 la politica industriale del nostro Paese fa un passo avanti e le risorse messe a disposizione dalla legge di Bilancio 2021 rappresentano un’opportunità per rilanciare gli investimenti e incentivare la progettualità con un orizzonte pluriennale. La nostra manifattura, per mantenere la sua posizione di assoluta rilevanza nello scenario europeo e internazionale, ha oggi l’opportunità di adottare tecnologie emergenti per aggredire un momento storico dove digitalizzazione e green economy rappresentano la porta d’accesso ai mercati del futuro. Accompagnare tutte le imprese in questo grande progetto di transizione tecnologica e sostenibilità ambientale è l’obiettivo del nostro progetto culturale.

SCOPRI LE OPPORTUNITA’ DI SPONSORIZZAZIONE

{tab Programma}

Il Pnrr darà uno slancio alla nostra manifattura: investimenti in conoscenza, una nuova progettualità e una più moderna politica industriale rappresentano una concreta opportunità per le nostre imprese. Il Pil italiano cresce anche se il nostro settore produttivo deve presidiare alcuni fattori, tra i quali: l’evoluzione degli equilibri geopolitici mondiali, la gestione delle catene globali del valore per contrastare carenze di materie prime, il mismatch tra domanda e offerta di lavoro e l’evoluzione dell’interazione uomo-macchina. Attenzione puntata anche sulla transizione ecologica e sulla progettazione di business model più sostenibili.

PLENARIA

8.30  – 9.15 Accredito

9.15  Apertura lavori

9. 20 Global politics e manifattura – Intervento introduttivo a cura di Giorgio Prodi, professore associato – dipartimento di economia e management – UNIVERSITA’ DI FERRARA e BOLOGNA BUSINESS SCHOOL

9.40 Workforce management: digitalizzazione e trend di crescita globale

Verranno introdotti i temi di workforce management nelle fabbriche e digitalizzazione, di come si svilupperanno i trend del mercato e come le aziende stanno reagendo per rendere sempre più efficienti i processi di gestione del personale operativo. Esposizione case study.

A cura di Jacopo Pertile, co-founder – AZZURRODIGITALEAWMS e head of growth – AWMS

10.00 Catene globali del valore: come progettarle e gestirle per far sì che il flusso non si fermi

Gli scenari odierni sono sempre più incerti e turbolenti; le supply chain aumentano di complessità diventando sempre più globali; la competitività obbliga ad abbassare i costi rendendo i processi sempre più “lean”. In questo scenario saper gestire la vulnerabilità della supply chain e creare network più resilienti e agili diventa una questione cruciale. Non è solo la pandemia a rendere più fragili le catene di fornitura ma eventi imprevedibili, come il recente blocco del Canale di Suez, o l’impennata della domanda di semiconduttori, possono compromettere la continuità operativa. Se le supply chain sono ecosistemi sempre più complessi garantire la loro robustezza diventa cruciale per garantire la continuità del business.

A cura di Antonio Rizzi,  professore ordinario di logistica industriale e supply chain management, dipartimento di ingegneria e architettura – UNIVERSITA’ DI PARMA

10.20 Una grande user experience come elemento distintivo per una manifattura collaborativa
La gestione della filiera nel B2B diventa sempre più complessa. E’ necessaria la collaborazione tra tutti gli stakeholder. Accedere velocemente alle informazioni ed ai dati aiuta a prendere le decisioni giuste nel minor tempo possibile. Le piattaforme digitali assumono sempre di più un ruolo di “hub” aperti, integrati e sicuri.

A cura di Dario Andreottola, commerce business development manager – LIFERAY 

10.40 Processi efficienti, fabbriche digitali e prodotti sempre nuovi: istruzioni per l’uso!

La Trasformazione Digitale è un processo inesorabile: ha coinvolto tutti i settori, e tutte le dimensioni aziendali. La recente esperienza pandemica ha accelerato ancora di più questo processo, e le aziende che avevano già iniziato un percorso di digitalizzazione ne sono uscite avvantaggiate rispetto alle altre. Anche dal punto di vista “fisico” le cose sono cambiate: le strategie logistico-produttive hanno assunto una nuova configurazione, riavvicinando la produzione e accorciando le filiere. Anche qui, le aziende dai processi robusti e abituate al miglioramento continuo, stanno affrontando questo cambiamento più velocemente ed efficacemente di altre. Come sempre “il digitale” va a pari passo con il “fisico”, e il vero tema diventa come iniziare e gestire il processo di trasformazione verso una configurazione più efficiente. La fabbrica del futuro ha processi performanti, è digitale, ed è connessa. Ma soprattutto è fatta di persone che sanno gestire innovazione e cambiamento. Da dove iniziare per rendere più efficienti e robusti i processi dell’azienda? Per intraprendere un percorso di digitalizzazione, quali step devo seguire? Che metodologie si possono applicare per gestire l’innovazione e accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti? Queste sono alcune delle domande alle quali daremo la nostra risposta.

A cura di Enrico Barbato, senior consultant – CONSIDI

11.00 Human Body Interaction. Scenari di evoluzione del progetto delle interfacce uomo-macchina.

Nell’evoluzione degli strumenti di controllo uomo-macchina il rapporto tra corpo e strumento è andato poco alla volta sempre di più dematerializzandosi, perdendo le gestualità del rapporto fisico e la consapevolezza dell’azione, relegando l’esperienza “del fare” ad un processo preordinato e controllato.
Questo intervento vuole esplorare alla luce dell’indagine portata avanti nell’ambito del Simposio Human Body Interaction le progettualità contemporanee sul tema del corpo e dell’interfaccia. In questo contesto, il corpo dell’uomo diventa ambito primario di progetto con l’aspirazione di tutelarlo promuovendo efficienza ed efficacia nell’esecuzione delle azioni.

A cura di Michele Zannoni, professore associato – dipartimento di architettura – UNIVERSITA’ DI BOLOGNA

11.20 Human Factor(y): ciò che è finora mancato nei progetti Industry 4.0

Il concetto di Industry 4.0 si riferisce a soluzioni che le aziende hanno ormai recepito e metabolizzato. Le iniziative 4.0 si sono focalizzate su due principali aree: progetti tecnologici, come IoT e Big Data, e progetti legati alle operations, quali per esempio Advanced Automation e Additive Manufacturing. Ciò che è stato sottovalutato è l’elemento in azienda più importante: le persone.

L’obiettivo dell’intervento è dimostrare che i progetti Industry 4.0 devono sempre considerare il fattore umano per portare un reale vantaggio al business. Verranno presentati esempi e casi d’uso di successo e di fallimento, con l’intento di fornire consigli e individuare gli aspetti importanti da considerare in un progetto di innovazione nel plant.

A cura di Francesco Bellini, head of sales & marketing – INJENIA

11.40 – 12.00 Pausa caffè

12.00 Snellire i processi e potenziare la rete di vendita con una App mobile: il caso studio Laterlite

Digitalizzazione e processi sempre più connessi stanno portando a una sempre maggior automazione delle operazioni aziendali. Dall’avvento di Internet portali e-commerce, chatbot di vendita e intelligenza artificiale stanno cambiando radicalmente i tradizionali processi di vendita. Ciononostante, non in tutti i settori questi processi si possono facilmente delegare alle macchine, pertanto le persone continuano a mantenere un ruolo centrale nelle organizzazioni. In questo intervento racconteremo, attraverso un caso studio, una prospettiva diversa della digitalizzazione: un’app per il supporto alla forza vendita che non miri a sostituire l’uomo, ma che funga da elemento potenziante e abiliti una crescita delle competenze delle risorse umane. Attraverso il case study, cercheremo di stimolare delle riflessioni sui temi dell’automazione, della digitalizzazione e di un mondo del lavoro in continuo in mutamento.

A cura di Federico Rusconi, responsabile marketing e commerciale – SAEP 

12.20 TAVOLA ROTONDA “Green economy, servitizzazione, catene globali del valore e sviluppo di nuove competenze: i temi in agenda delle eccellenze del nostro Made in Italy”

Partecipano:

Massimiliano Bassi, amministratore delegato – ANTICO FORNO DELLA ROMAGNA

Alessandro Casolari, advanced design unit – GALLETTI

Vincenzo Colla, assessore allo sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione – REGIONE EMILIA ROMAGNA

Valentina Marchesini, member of the board, hr manager – MARCHESINI GROUP 

Modera: Marco Taisch, presidente – MADE Competence Center e professore ordinario di advanced & sustainable manufacturing POLITECNICO DI MILANO – School of Management Manufacturing Group

13.30 – 14.30 Pausa pranzo

14.30 Il Pnrr, un’opportunità strategica per le imprese manifatturiere italiane

Sono molte nel PNRR le “Missioni” (articolate in “Componenti”) e, al loro interno, i progetti (“riforme e investimenti) che toccano in maniera diretta e indiretta la vita delle imprese (piccole, medie o grandi che siano). L’intervento cercherà di gettare luce su alcuni dei passaggi più rilevanti – pensiamo, per esempio, agli investimenti in conoscenza – che chiamano in gioco sia la progettualità delle imprese, sia una moderna politica industriale.

A cura di Franco Mosconi,  professore ordinario di economia e politica industriale – UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PARMA

14.50 L’ecosistema dell’azienda del futuro: software, capitale umano e sviluppo delle competenze

Il software come ecosistema fondamentale per lo sviluppo della relazione tra cliente e fornitore, la valorizzazione del capitale umano attraverso un incremento delle conoscenze e come strumento fondamentale per il recupero di marginalità utile ad affrontare nuovi investimenti per garantire il futuro del Made in Italy. Riflessioni su alcuni casi pratici sulle nostre esperienze con aziende che credono ed investono nel loro successo presente e futuro.

A cura di Sergio Cassinelli, general manager – MIRAITEK

15.10 La transizione ecologica per il manifatturiero: quale supporto può offrire alle imprese un Cluster Tecnologico

L’intervento illustrerà come il modello dei “cluster tecnologici” possa supportare le imprese manifatturiere nell’attuazione della transizione ecologica e nel miglioramento della propria sostenibilità ambientale facendo leva sull’innovazione. Verranno presentati esempi relativi a specifiche strategie e tecnologie (energie rinnovabili, idrogeno, economia circolare, ecc.).

A cura di Alberto Sogni, responsabile energia –CLUST-ER GREENTECH – ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE DELL’EMILIA ROMAGNA

15.30 Chiusura plenaria

LABORATORI POMERIDIANI A CURA DEI PARTNER

15.45 – 16.45 I benefici dell’utilizzo di un software per il workforce management nelle aziende manifatturiere (demo)

Nella sessione di laboratorio sarà possibile approfondire l’aspetto pratico dei processi di workforce management con la presentazione di una vera e propria demo di AWMS, il software per la gestione del personale della fabbrica. Verranno simulati diversi scenari per la pianificazione dei turni, la gestione delle matrici skill matrix e la gestione degli aspetti di sicurezza e compatibilità personale/postazione di lavoro.

A cura di Jacopo Pertile, co-founder & head of growth – AWMS

15.45 – 16.45 Metodologie e strumenti per la gestione dei processi e la condivisione della conoscenza nel Plant 

Durante il laboratorio presenteremo Interacta, l’unico software Industry 4.0 che supporta i team nella gestione dei processi e nella condivisione della conoscenza nei plant produttivi, mettendo le persone al centro di ogni interazione. Attraverso una demo, mostreremo come Interacta permetta di digitalizzare i processi specifici del plant ed eliminare i flussi di comunicazione che ostacolano l’operatività. Uno strumento alla portata di tutte le persone coinvolte nella produzione e nella manutenzione, anche quelle che tradizionalmente hanno utilizzato meno gli strumenti digitali.

A cura di Diego Cera, head of technical presales & product manager – INJENIA e Sara Lodi, head of Interacta business development & strategic marketing – INJENIA

 

Modera la giornata: Chiara Lupi, direttrice editoriale – ESTE

{/tab}

{tab Relatori}

Dario Andreottola, commerce business development manager – LIFERAY

Francesco Bellini, head of sales & marketing – INJENIA

Massimiliano Bassi, amministratore delegato – ANTICO FORNO DELLA ROMAGNA

Enrico Barbato, senior consultant – CONSIDI

Alessandro Casolari, advanced design unit – GALLETTI

Sergio Cassinelli, general manager – MIRAITEK

Diego Cera, head of technical presales & product manager – INJENIA

Vincenzo Colla, assessore allo sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione – REGIONE EMILIA ROMAGNA

Sara Lodi, head of Interacta business development & strategic marketing – INJENIA

Valentina Marchesini, member of the board, hr manager – MARCHESINI GROUP 

Franco Mosconi,  professore ordinario di economia e politica industriale – UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PARMA

Jacopo Pertile, co-founder – AZZURRODIGITALEAWMS e head of growth – AWMS

Giorgio Prodi, professore associato – dipartimento di economia e management – UNIVERSITA’ DI FERRARA e BOLOGNA BUSINESS SCHOOL

Antonio Rizzi,  professore ordinario di logistica industriale e supply chain management, dipartimento di ingegneria e architettura – UNIVERSITA’ DI PARMA

Federico Rusconi, responsabile marketing e commerciale – SAEP

Alberto Sogni, responsabile energia – CLUST-ER GREENTECH – ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE DELL’EMILIA ROMAGNA

Marco Taisch, presidente – MADE Competence Center e professore ordinario di advanced & sustainable manufacturing POLITECNICO DI MILANO – School of Management Manufacturing Group

Michele Zannoni, professore associato – dipartimento di architettura – UNIVERSITA’ DI BOLOGNA

{/tab}

{tab Format}

Il Convegno si tiene in presenza. Non è prevista la trasmissione online.

Il Convegno prevede una SESSIONE PLENARIA dedicata a ‘Scenari e trend del manifatturiero italiano’ cui seguono LABORATORI DEMO a cura delle aziende Partner.

Il Convegno si svolgerà nel rispetto delle norme sanitarie anti-Covid 19.

L’accesso è consentito solo ai possessori di Green Pass che dovrà essere esibito all’accredito, il giorno dell’evento.

Inoltre, saranno garantite ai partecipanti le seguenti misure di sicurezza:

• Misurazione temperatura corporea all’ingresso;
• Sanificazione spazi;
• Distanziamento sociale tra le sedute.

{/tab}

{tab Iscrizione}

Target di riferimento:

Imprenditori e direzione generale, Responsabili delle direzioni tecniche (produzione, operations, logistica, ricerca e sviluppo, IT) e Responsabili Organizzazione e HR di aziende operanti nel settore manifatturiero e nel territorio di riferimento.

L’accesso al convegno prevede il pagamento di una quota di 150€ + iva e include i servizi di ristoro.

Offerta iscrizioni anticipate – entro il 5 novembre 2021:
• quota scontata di 100€ + iva
• possibilità di cambio nominativo
• rimborso totale della quota in caso di mancata partecipazione

Entro il 10 novembre 2021:
• possibilità di cambio nominativo
• rimborso totale della quota in caso di mancata partecipazione
Le richieste di rimborso devono pervenire alla segreteria organizzativa entro la settimana successiva alla data dell’evento, altrimenti non si potrà procedere al rimborso.

Modalità di pagamento:

Si accettano pagamenti tramite paypal/carta di credito. I pagamenti tramite bonifico sono accettati solo nel caso di iscrizioni multiple in cui la somma da versare sia superiore ai 700 euro+iva. Il pagamento deve arrivare entro il giorno prima del Convegno.
Per effettuare iscrizioni multiple e pagare con bonifico richiedi il modulo di iscrizione in pdf a federica.lucarelli@este.it.

L’accesso è gratuito per gli imprenditori e i manager di aziende manifatturiere selezionati e invitati dalla rivista Sistemi&Impresa.
L’accesso è gratuito anche per gli ospiti delle aziende Partner, Sponsor ed Espositori.
La segreteria organizzativa si riserva la facoltà di convalidare le iscrizioni ricevute.


Per qualsiasi informazione contattare:

Responsabile del Progetto: Martina Galbiati – Responsabile Eventi e Marketing – martina.galbiati@este.it – Tel. 02.91434403 – Mobile: 3391068668

Responsabile Operativo: Federica Lucarelli – Event & Project Manager – federica.lucarelli@este.it – Tel: 02.91434414 – Mobile: 340.3886069

{/tab}

{tab Tutte le tappe}

Brescia – 1 Luglio 2021

Venezia – 28 Settembre 2021

Convegno Virtuale FABBRICA FUTURO – Il mezzogiorno d’Italia e d’Europa – 14 Ottobre 2021

Bologna – 17 Novembre 2021

{/tab}

{tab Area download}

Scarica il report

Di seguito sono disponibili le presentazioni dei relatori:

Dario Andreottola, commerce business development manager – LIFERAY

Francesco Bellini, head of sales & marketing – INJENIA

Enrico Barbato, senior consultant – CONSIDI

Sergio Cassinelli, general manager – MIRAITEK

Franco Mosconi,  professore ordinario di economia e politica industriale – UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PARMA

Jacopo Pertile, co-founder – AZZURRODIGITALE – AWMS e head of growth – AWMS

Giorgio Prodi, professore associato – dipartimento di economia e management – UNIVERSITA’ DI FERRARA e BOLOGNA BUSINESS SCHOOL

Antonio Rizzi,  professore ordinario di logistica industriale e supply chain management, dipartimento di ingegneria e architettura – UNIVERSITA’ DI PARMA

Federico Rusconi, responsabile marketing e commerciale – SAEP

Alberto Sogni, responsabile energia – CLUST-ER GREENTECH – ENERGIA E SVILUPPO SOSTENIBILE DELL’EMILIA ROMAGNA

Michele Zannoni, professore associato – dipartimento di architettura – UNIVERSITA’ DI BOLOGNA

{/tab}

{tab Gallery fotografica}


{/tab}

Partner

AWMS          Injenia

Sponsor

CONSIDI            Liferay       Mirai Tek 4.0 NEW               SAEP

 

Content partner

MADE 

 

Media partner

PAROLE DI MANAGEMENT

 

Dettagli

Data:
mercoledì, 17 Novembre 2021
Ora:
9:00/ 17:00
Prezzo:
€183.00

Luogo

Zanhotel & Meeting Centergross Bologna
Via Saliceto, 8
Bentivoglio, Bologna 40010 Italia
+ Google Maps
Visualizza il sito del Luogo

Biglietti

The numbers below include tickets for this event already in your cart. Clicking "Get Tickets" will allow you to edit any existing attendee information as well as change ticket quantities.
Biglietti non sono più disponibili