Seguici sui social:
Hai perso la password?

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

FABBRICA FUTURO – Ancona 2022

venerdì, 14 Ottobre 2022 - 9:00/ 17:00

€183.00

Biglietti

The numbers below include tickets for this event already in your cart. Clicking "Get Tickets" will allow you to edit any existing attendee information as well as change ticket quantities.
Biglietto - FABBRICA FUTURO - Ancona 2022
183.00 (iva escl.)
Illimitati

Dal Piano Industria 4.0 al Pnrr

L’industria manifatturiera ha nuove sfide davanti a sé.

Le potenzialità dell’innovazione tecnologica sono emerse in tutta la loro rilevanza e oggi, a distanza di 5 anni dal primo Piano Industria 4.0, sono molteplici le questioni che devono essere affrontate con urgenza per progettare il futuro delle fabbriche.

La tecnologia da sola non basta: l’innovazione tecnologica deve innestarsi all’interno di un progetto di innovazione organizzativa e di revisione dei processi. Il motore di questa transizione sono le persone che devono esprimere competenze sempre più qualificate, anche per gestire la transizione ecologica.

La caratteristica della nostra epoca è la velocità e la sfida dei prossimi mesi sarà governare accelerazione tecnologica, sostenibilità e aggiornamento delle competenze al fine di gestire i cambiamenti organizzativi e cogliere così appieno le opportunità del recovery plan italiano.

SCOPRI LE OPPORTUNITÁ DI SPONSORIZZAZIONE

Scopri qui il progetto ‘Fabbrica Futuro’

{tab Programma}

09.00 Apertura accredito partecipanti

09.25 Benvenuto e apertura lavori a cura di Chiara Lupi, direttrice editoriale – ESTE, Mario Baldassarri, presidente – ISTAO e Mauro Castello, presidente – FONDAZIONE CLUSTER MARCHE

9.40 CRISI GEOPOLITICHE E NUOVE EMERGENZE: RISPOSTE ORGANIZZATIVE E TECNOLOGICHE PER IL FUTURO DELLA MANIFATTURA
Sanzioni, crisi energetiche, instabilità: lo scenario che stiamo vivendo ci pone di fronte alla necessità di attivare processi decisionali sempre più rapidi. È necessario dotarsi di modelli previsionali capaci di riadattarsi con semplicità ottimizzando in modo deciso tutti i processi aziendali. Trasformazione digitale, nuove tecnologie e intelligenza artificiale possono supportare un contesto che costringe a “operare nelle emergenze”, sperimentando al contempo nuovi modelli organizzativi. Attraverso una introduzione a questi temi ed esempi di buone pratiche, l’intervento approfondirà le principali sfide e opportunità che questi nuovi scenari presentano alle imprese manifatturiere italiane.
Emanuele Frontoni, professore ordinario di informatica e co-director del Vision, Robotics & Artificial Intelligence VRAI Lab – UNIVERSITÀ DI MACERATA

10.00 PROCESSI EFFICIENTI E FABBRICHE DIGITALI: ISTRUZIONI PER L’USO!
La Trasformazione Digitale è un processo inesorabile. L’esperienza pandemica ha accelerato il processo, e le aziende che avevano già iniziato un percorso di digitalizzazione ne sono uscite avvantaggiate.
Le strategie logistico-produttive hanno assunto una nuova configurazione, riavvicinando la produzione e accorciando le filiere. La fabbrica del futuro è digitale e mette le persone al centro confermando la tendenza verso la digitalizzazione 5.0. Da dove iniziare per rendere più efficienti e robusti i processi dell’azienda?
Gianni Dal Pozzo, amministratore delegato – CONSIDI

10.25 SVILUPPARE VERSATILITÀ PER ADATTARSI AI CAMBIAMENTI: L’ESPERIENZA DI ALLUFLON
Alluflon è un’azienda ben radicata nel territorio marchigiano che interpreta il ruolo di ambasciatrice dello stile italiano in cucina. Nello stabilimento di Mondavio si concentra una produzione che riesce a industrializzare le caratteristiche di prodotti artigianali di alto livello. Una sfida che l’azienda riesce a vincere grazie a una grande versatilità organizzativa che consente di gestire i picchi produttivi e adattarsi ai cambiamenti. Tutto ciò trova completamento in un una robusta infrastruttura tecnologica, dove un sistema MES ottimizza un ciclo produttivo sostenibile.
Michele Montagna, socio – ALLUFLON

10.50 DIGITAL TRANSFORMATION: IL PERCORSO DI FRATELLI GUZZINI
Un convinto percorso di digitalizzazione del processo produttivo ha permesso a Fratelli Guzzini di essere allineato alle esigenze dei canali di mercato, canali sempre più vicini al B2B e al “Make-To-Order”. Il futuro dell’azienda? Il tracking continuo dei processi aziendali, in modo accurato e in tempo reale, mediante l’armonizzazione delle fasi dei processi della Supply Chain, con l’obiettivo di essere sempre reattivi alle isterie del mercato. Un percorso che ha origine nella collaborazione con sedApta fin dal 2001.
Lorenzo Mandolesi, direttore operation e Francesco Pagliarecci, responsabile it – FRATELLI GUZZINI

11.15 – 11.45 PAUSA CAFFE’

11.45 LESILLA: UN’IMPRESA MARCHIGIANA CHE SI E’ AFFERMATA NEL MONDO
Da una bottega artigiana a un’azienda presente tra i grandi marchi della moda. Un percorso che fa leva sul saper fare e che ha saputo concretizzare un approccio all’innovazione rimanendo saldamente ancorati a una tradizione che contraddistingue il nostro made in Italy. Oggi l’azienda, ancora saldamente nelle mani della famiglia, si prepara alle grandi sfide del futuro: innovazione tecnologica e sostenibilità.
Monica Ciabattini, creative director e ceo – LESILLA

12.10 DALLA CRISI ALLO SVILUPPO D’IMPRESA
Trasformarsi o morire. Questa la domanda che tante aziende nei prossimi anni si dovranno inevitabilmente porre se vorranno restare sul mercato. La reindustrializzazione a servizio delle PMI. La proposta integrata di Vertus in un momento storico unico.
Alessandro Ielo, founding and managing partner – VERTUS

12.35 THINK LOCAL ACT GLOBAL: LA STRATEGIA DI SIMONELLI GROUP
Nuovi scenari impongono nuove strategie, che consentano di essere dinamici e reattivi verso le richieste dei clienti, soprattutto se distribuiti in 124 paesi nel mondo.
Guerra, pandemia, inflazione, aumento del costo delle materie prime, tensioni geopolitiche, il forte impatto della digitalizzazione, così come la maggiore sensibilità verso temi sostenibili, lo scenario economico e finanziario negli ultimi anni ha vissuto eventi che hanno man mano messo in discussione, se non addirittura ribaltato dinamiche e principi considerati immutabili fino a poco tempo fa. Questo è vero anche e soprattutto nel rapporto tra strategie locali e globali.
L’impatto per noi è stato talmente evidente da invertire il celebre detto think global, act local, in think local, act global.
Fabio Ceccarani, ceo – SIMONELLI GROUP

13.00 PAUSA PRANZO

SESSIONE DIGITALIZZAZIONE E INNOVAZIONE TECNOLOGICA

Modera Chiara Lupi, direttrice editoriale – ESTE

14.30 LE SFIDE DELLA ROBOTICA INDUSTRIALE PER LA FABBRICA DEL FUTURO
La robotica industriale è ormai uscita dalla gabbie che l’hanno vista confinata sin dalla sua nascita e l’interazione con l’essere umano non è più una prerogativa esclusiva della robotica avanzata o di servizio. Pertanto si aprono nuovi scenari resi possibili dallo sfruttamento delle tecnologie abilitanti dell’Industria 4.0, che promettono interessanti opportunità per le aziende pronte a cogliere la sfida.
Massimo Callegari, professore ordinario di meccanica delle macchine e presidente di i-Labs Industry – UNIVERSITA’ POLITECNICA DELLE MARCHE

14.50 DA 0 A 100 IN 4 STEP! DALLA FACTORY TRADIZIONALE A QUELLA DIGITALE, SEGUENDO L’APPROCCIO CONSIDI
Gli step di trasformazione aziendale dell’approccio Considi verranno declinati in dettaglio, mostrando parti di metodologia e casi applicativi reali. In particolare si vedranno: Smart Digital Assessment per determinare il livello di digitalizzazione attuale della factory; Analisi dei processi: un esempio di AS-IS e la progettazione del TO-BE; Elementi di implementazione fisica: linee e postazioni di lavoro efficienti (ed ergonomiche) by Ergoal; Elementi di integrazione digitale: il sistema ProNet, e la fabbrica a portata di clic.
Enrico Barbato, senior consultant – CONSIDI

15.10 “ECOSISTEMA” IMAB: INTERCONNESSIONE UOMO – MACCHINA
L’approccio di IMAB all’industria 4.0 punta a mantenere un focus costante sugli esseri umani, riconoscendogli un ruolo chiave all’interno del processo industriale, interconnettendoli digitalmente tra loro e con gli asset tecnologici.
Se la tecnologia è stata al centro della quarta rivoluzione industriale, è ormai chiaro che gli esseri umani saranno al centro della quinta. Negli ultimi anni molte aziende hanno intrapreso un percorso di trasformazione del loro tessuto industriale, investendo in tecnologie interconnettibili e digitalizzando processi e informazioni. Un percorso che nasconde un’insidia, quella di trascurare lungo il cammino una risorsa competitiva fondamentale: l’essere umano. Un rischio che IMAB non intende correre.
Federico Salvatori, engineering manager – IMAB GROUP

15.30 INTEGRAZIONE TRA SISTEMI DI PIANIFICAZIONE ED ESECUZIONE DI FABBRICA
In un contesto di mercato sempre più imprevedibile, i sistemi a supporto della pianificazione della produzione devono essere sempre più connessi con, da un lato, la domanda sempre più variabile del cliente, e dall’altro, con l’esecuzione di fabbrica e i trasporti.
Le nuove tecnologie emergenti permettono la sincronizzazione in tempo reale di processi, persone e soluzioni.
David Nalin, head of sales – ATOMOS HYLA

15.50 IL MAGAZZINO VIRTUALE DI BORA: OTTIMIZZARE LA GESTIONE CON IL DIGITAL TWIN
Mauro Barchiesi, amministratore delegato – BORA ITALY

16.10 TRASFORMARE I DATI IN INFORMAZIONI: L’EVOLUZIONE CULTURALE DEL GRUPPO SIT
Gruppo SIT ha sviluppato un sistema di raccolta dati sul campo, di analisi degli stessi e di feedback da e verso la fabbrica che consente processi di monitoraggio delle performances, di analisi dei trend, della gestione ad obiettivi ad ogni livello. Ciascuno, dalla Direzione allo Shopfloor, deve poter capire in tempo reale quale è il proprio obiettivo e trovare la coerenza tra il proprio obiettivo e gli obiettivi strategici dell’azienda. Questo aspetto, unito al coinvolgimento di tutti gli operatori, ad obiettivi chiari e misurabili, è la base del processo di miglioramento continuo all’interno del Gruppo SIT.
Adriano Barbieri, industrial director – SIT GROUP 

16.30 PENSARE IN METAVERSO E NFT: L’ESPERIENZA DI ARENA
Oggi si parla molto di Metaverso. Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook (ora Meta), ha promesso di creare un mondo virtuale che cambierà per sempre il nostro concetto di Internet, permettendoci di passare da una fruizione piatta ad un luogo digitale in tre dimensioni che somiglierà in tutto e per tutto alla realtà. Quasi 350 milioni di consumatori passano oramai gran parte del loro tempo libero facendo esperienze indossando occhiali per la realtà virtuale e alcuni dei più importanti brand della moda oggi hanno già negozi virtuali funzionanti nei “vari” metaversi disponibili. Vi illustreremo quello che Arena sta sperimentando per portare il nuoto anche su territori non fisici come l’acqua o le piscine.
Andrea Mazzanti, chief information officer – ARENA

16.50 Conclusioni

 

SESSIONE FORMAZIONE E RECLUTAMENTO DEL PERSONALE

Modera Dario Colombo, caporedattore – ESTE

14.30 LE RISPOSTE DELL’UNIVERSITA’ POLITECNICA DELLE MARCHE ALLE ESIGENZE DI RECRUITING DELLA MANIFATTURA MARCHIGIANA
L’Università Politecnica delle Marche organizza e mette a disposizione di studenti, laureati e aziende, una serie di attività e servizi per favorire l’incontro domanda-offerta di lavoro.  Conosciamoli insieme, anche attraverso qualche esempio pratico
Lucia Giacchetti, responsabile ufficio placement e orientamento al lavoro – UNIVERSITA’ POLITECNICA DELLE MARCHE

14.55 SVILUPPARE UN APPROCCIO SOSTENIBILE NELLA GESTIONE DELLE PERSONE
Fileni è fortemente impegnata in una crescita sostenibile, intesa anche come sviluppo della comunità in cui opera e delle persone che vi lavorano. L’Accademia di Formazione Fileni si ispira a questi principi e promuove l’espressione dei talenti che ogni persona possiede, facilitandone la condivisione tra le diverse professionalità della filiera.
Stefania Monini, chief human resources officer – FILENI

15.20 IL TALENT MANAGEMENT COME STRUMENTO A SERVIZIO DELLA TRASFORMAZIONE
In uno scenario competitivo sempre più agguerrito ed ambiguo, verranno presentati, anche attraverso alcuni casi pratici, l’assessment ed il talent management come strumenti irrinunciabili a supporto della trasformazione d’impresa.
Marco Filippo Martinengo, head of hr solutions – VERTUS

15.45 LA CRESCITA PROFESSIONALE COME CHIAVE PER IL SUCCESSO DI PIERALISI
Una gestione strategica delle risorse umane deve pensare a dei processi per rinnovare valori e competenze con lo scopo di ottimizzare la performance aziendale.
Affinché le aziende possano mantenersi competitive a livello internazionale, diventa necessario considerare la formazione come elemento chiave per la strategia d’impresa.
Pieralisi ha inserito la formazione come strumento per valorizzare le persone all’interno di un processo di Talent Development, certi che investire nelle competenze e nel percorso di crescita professionale delle nostre persone contribuisca al contempo al successo dell’intera Organizzazione.
Attilio Bonadonna, chief human resources officer – PIERALISI 

16.10 Intervento a cura di Gabriele Marchegiano, hr manager – IMESA 

16.35 Conclusioni

 

SESSIONE SOSTENIBILITA’ E ENERGY MANAGEMENT

Modera Elisa Marasca, redattrice – ESTE

14.30 SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE NEL SETTORE MANIFATTURIERO: COME RAGGIUNGERLA ATTRAVERSO IL LIFE CYCLE THINKING
La sostenibilità ambientale ed ancor più la carbon neutrality richiede approcci che tengano conto degli obiettivi aziendali fin dall’ideazione dei prodotti e dei processi produttivi. Tutto il ciclo di vita deve essere analizzato, ottimizzato e monitorato. Per fare questo è necessario adottare metodi e strumenti innovativi e basati su tecnologie digitali che permettano la progettazione e simulazione delle soluzioni adottabili. In questo contesto saranno illustrati alcuni casi pratici realizzati in collaborazione con realtà industriali di vari settori produttivi.
Francesco Fatone, professore ordinario di ingegneria chimica ambientale – UNIVERSITA’ POLITECNICA DELLE MARCHE

15.00 TERGOMMA: DAL CONCETTO DI RIUSO AL NUOVO USO
Lo smaltimento degli scarti di gomma vulcanizzata è da sempre un problema di difficile soluzione, perché la loro struttura reticolare rende le convenzionali tecnologie di riciclo antieconomiche e non rispettose dell’ambiente. Da qui l’idea di cambiare radicalmente l’utilizzo della gomma esausta grazie alla scoperta di un prodotto completamente naturale che in breve tempo rende il polverino di gomma inerte e funzionale a tutta una serie di utilizzi in ambito ambientale, urbanistico e sportivo.
Francesco Chiari
, chief operating officer – ROLLIT Division – LAVORGOMMA

15.30 HP COMPOSITES: PERFORMANCE E SOSTENIBILITÀ
L’industria dei compositi è all’inizio di un nuovo capitolo della sua storia. L’approccio lineare del passato si sta evolvendo per adattarsi alle economie circolari del futuro e HP Composites desidera essere un catalizzatore di questa transizione. Attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative HP Composites sta cercando di rendere più sostenibile il business del composito senza compromettere le performance finali del prodotto. Il discorso offrirà una panoramica sulle principali azioni messe in campo, sui risultati raggiunti e sulle sfide del futuro.
Vincenzo Castorani, r&d project manager – HP COMPOSITES

16.00 Intervento a cura di Matteo Marzola – GRUPPO LUBE

16.0 Conclusioni

17.00 PRESENTAZIONE DEL LIBRO “PER UN MANIFESTO DELLA MANIFATTURA” a cura di Chiara Lupi

Intervengono e dibattono:

  • Nicola Costantino, professore ordinario professore ordinario di ingegneria economico gestionale, già rettore – POLITECNICO DI BARI
  • Emanuele Frontoni, professore ordinario di informatica e co-director del Vision, Robotics & Artificial Intelligence VRAI Lab – UNIVERSITÀ DI MACERATA
  • Gianni Giannini, titolare e direttore creativo – DOUCAL’S. S.R.L.
  • Chiara Lupi, direttrice editoriale – ESTE e curatrice del libro ‘Per un manifesto della manifattura italiana’
  • Luigi Mandolini, ceo – MAC SRL

18.00 Chiusura lavori e aperitivo

 

{/tab}

{tab Relatori}

Enrico Barbato, senior consultant – CONSIDI

Adriano Barbieri, industrial director – SIT GROUP

Mauro Barchiesi, amministratore delegato – BORA ITALY

Attilio Bonadonna, chief human resources officer – PIERALISI 

Massimo Callegari, professore ordinario di meccanica delle macchine e presidente di i-Labs Industry – UNIVERSITA’ POLITECNICA DELLE MARCHE

Vincenzo Castorani, r&d project manager – HP COMPOSITES

Fabio Ceccarani, ceo – SIMONELLI GROUP

Monica Ciabattini, direttrice creativa e CEO – LESILLA

Francesco Chiari, chief operating officer – ROLLIT Division – LAVORGOMMA

Gianni Dal Pozzo, amministratore delegato – CONSIDI

Francesco Fatone, professore ordinario di ingegneria chimica ambientale – UNIVERSITA’ POLITECNICA DELLE MARCHE

Emanuele Frontoni, professore ordinario di informatica e co-director del Vision, Robotics & Artificial Intelligence VRAI Lab – UNIVERSITÀ DI MACERATA

Lucia Giacchetti, responsabile ufficio placement e orientamento al lavoro – UNIVERSITA’ POLITECNICA DELLE MARCHE

Alessandro Ielo, founding and managing partner – VERTUS

Lorenzo Mandolesi, direttore operation – FRATELLI GUZZINI

Gabriele Marchegiano, hr manager – IMESA

Matteo Marzola GRUPPO LUBE 

Marco Filippo Martinengo, head of hr solutions – VERTUS

Andrea Mazzanti, chief information officer – ARENA

Stefania Monini, chief human resources officer – FILENI

Michele Montagna, socio – ALLUFLON

David Nalin, head of sales – ATOMOS HYLA

Francesco Pagliarecci, responsabile it – FRATELLI GUZZINI

Federico Salvatori, engineering manager – IMAB GROUP

{/tab}

{tab Le testimonianze aziendali}

ALLUFLON è un gruppo manifatturiero internazionale con sedi in Italia e Germania. Pur producendo in fabbriche ad altissima specializzazione e automazione, i prodotti mantengono il fascino dell’artigianato Made in Italy. Alluflon ha fatto della ricerca e dell’innovazione i propri valori, per offrire la più completa gamma di strumenti e utensili da cucina che si possa desiderare. L’azienda investe ogni anno quasi il 2% del fatturato totale in Ricerca e Sviluppo per creare nuove soluzioni in termini di prodotto e di processo. Le aree di ricerca coprono ogni caratteristica delle pentole: dal design al packaging, dalle funzionalità all’ergonomia. Sono attualmente più di 30 i brevetti e decine i modelli di design registrati.
Attraverso la costante ricerca di materiali innovativi e rivestimenti di nuova generazione, Alluflon esprime il suo impegno per il sostegno all’ecologia.
Settore: produzione di pentole
Fatturato:
67 Milioni €
Numero dipendenti:
299

ARENA, fondata nel 1973, ha sede a Tolentino (MC) ed è il  marchio di riferimento per l’attrezzatura e l’abbigliamento più performanti nell’ambito degli sport acquatici. Il brand arena è stato creato da Horst Dassler, grande visionario e amante dello sport, nonché figlio del fondatore di Adidas e Presidente di Adidas France. Arena è sponsor delle associazioni natatorie sovranazionali (FINA – Federazione Internazionale del nuoto) e di circa 20 federazioni nazionali tra le quali la FIN (Federazione Italiana Nuoto) e la Federazione USA. Dalle competizioni, all’allenamento, al tempo libero, Arena si è dedicata ad una profonda conoscenza tecnica dello sport, dell’acqua, del corpo umano, per migliorarne le performance e le capacità. Questa competenza all’avanguardia, assieme all’esperienza nel design, sono alla base del successo dell’azienda.
Settore: produzione di articoli di abbigliamento per il nuoto
Fatturato:
81 Milioni €
Numero dipendenti:
182

 

 

BORA svolge attività di progettazione, fabbricazione e manutenzione di stampi, oltre allo stampaggio di componenti in metallo per i settori automotive ed elettrodomestico. L’interazione continua tra R&D, reparto stampi, reparto stampaggio e qualità garantisce ai soluzioni innovative e vincenti. Grazie agli investimenti in tecnologie all’avanguardia e alla moderna organizzazione in temi qualitativi, ambientali e di sicurezza, oggi l’azienda collabora con grandi clienti multinazionali nei mercati di riferimento. L’attenzione verso gli stakeholders unita alla competenza derivante dalla decennale esperienza ed internazionalizzazione, consentono a Bora di essere leader nel suo settore.
Settore: produzione di componenti per il settore automotive ed elettrodomestico
Fatturato:
32 Milioni €
Numero dipendenti:
118

 

FILENI, fondata da Giovanni Fileni nel 1970, è terzo player nazionale nel settore delle carni avicole e primo produttore in Italia di carni bianche da agricoltura biologica. Alla base del successo dell’azienda, la scelta strategica di combinare tradizione e innovazione, nel segno della qualità, allineando il modello di business ai nuovi trend di consumo e un solido, fondamentale, complesso di valori: lavoro di squadra, semplificazione, ascolto e comunicazione, iniziativa e innovazione, lealtà e rispetto. A gennaio 2022 Fileni festeggia un grande traguardo: è la prima azienda al mondo nel suo settore a diventare una B Corp.
Settore: produzione di carni avicole da allevamento biologico
Fatturato:
408 Milioni €
Numero dipendenti:
1852

 

 

FRATELLI GUZZINI è un’azienda italiana produttrice di articoli di design per la tavola, la cucina e l’arredo in materiale plastico pregiato. Fondata da Enrico Guzzini a Recanati nel 1912.
Il sito produttivo è a Recanati, dove avviene la ricerca funzionale ed estetica, le sperimentazioni innovative, la attenta combinazione di materiali diversi per dare vita a prodotti belli, durevoli e rispettosi. Con il Programma Circle l’azienda ha iniziato un percorso per dare nuova bellezza ai materiali di recupero, che attraverso la ricerca, la tecnologia ed il design, danno vita a nuovi oggetti di design, durevoli, riciclabili e prodotti in Italia. Quest’anno, in concomitanza con l’anniversario dei 110 anni dalla fondazione dell’azienda, il Ministero dello sviluppo economico ha conferito a Fratelli Guzzini il riconoscimento di Marchio Storico di Interesse Nazionale.
Settore: produzione di articoli in plastica per la casa
Fatturato:
36 Milioni €
Numero dipendenti:
125

 

HP COMPOSITES è leader a livello mondiale nella produzione di componenti in fibra di carbonio per il settore motorsport e automotive. I cinque stabilimenti produttivi coprono un’area complessiva di 22.000 mq. L’azienda dal 2010, anno di nascita, ad oggi ha aumentato il numero di risorse umane presenti all’interno dell’azienda passando da 40 a 600 dipendenti durante i periodi di picco produttivo. Il personale, altamente esperto, controlla l’intero ciclo di vita del prodotto: questo permette di garantire una risposta veloce e affidabile a tutto il processo.
Settore: produzione di componenti in fibra di carbonio per l’industria automobilistica
Fatturato:
50 Milioni €
Numero dipendenti:
594

 

IMAB GROUP è un’azienda manifatturiera leader a livello mondiale, strettamente connessa alle sue radici, fatta di persone che condividono un sogno audace: progettare e produrre mobili, offrire servizi e progetti che facciano vivere ai consumatori la propria casa ed essere felici. Fondata nel 1968 dal Sig. Antonio Bruscoli per la fornitura di semilavorati, l’azienda si svilupperà fino a diventare produttore di mobili grazie alla proficua collaborazione tra la visione manifatturiera del figlio Gianfranco Bruscoli e le brillanti capacità di gestione delle vendite del Sig. Giuseppe Rossi. Oggi Imab group spa è tra i primi 10 produttori di mobili in Italia con oltre 600 dipendenti impiegati in 10 stabilimenti e 140 milioni di fatturato annuo.
Settore: fabbricazione di mobili e arredi per la casa
Fatturato:
143 Milioni €
Numero dipendenti:
621

 

IMESA opera sin dal 1972 nel campo delle costruzioni elettromeccaniche. Con una capacità produttiva di c.ca 1000 scomparti all’anno, IMESA opera in due stabilimenti produttivi in Italia e in Bulgaria oltre ad avere una rete commerciale diretta con uffici a Roma, Milano e Dubai (EAU). IMESA ha la propria sede a Jesi (AN) ed è nata come costola del Gruppo Schiavoni, una delle realtà imprenditoriali marchigiane più importanti.
IMESA è tra le società leader europee nella produzione di Quadri e Sistemi Elettrici di Media e Bassa Tensione, interruttori di MT in SF6 e sistemi di supervisione e controllo, si sviluppa grazie a una lunga esperienza nel settore specifico e si radica nel territorio marchigiano condividendo le caratteristiche proprie di questa regione: il gusto per il lavoro svolto, le capacità imprenditoriali e di innovazione, l`ampia diffusione di conoscenze, la manodopera qualificata.
Settore: fabbricazione di quadri e sistemi elettrici
Fatturato:
43 Milioni €
Numero dipendenti:
142

 

LAVORGOMMA è un produttore di articoli tecnici e rivestimenti in gomma. Specializzata nella produzione di bordi e tazze per nastri trasportatori. Il Gruppo occupa una superficie produttiva di oltre 4000 mq, impiega più di 120 collaboratori ed esporta in oltre 30 paesi.
Settore: fabbricazione di articoli e rivestimenti in gomma.
Fatturato:
13 Milioni €
Numero dipendenti:
120

 

LESILLA viene fondata nel 1994 quando Enio Silla e Monica Ciabattini crearono il brand e posero le basi per un’azienda fondata da sempre sulla ricercatezza e lo stile del prodotto. In seguito i due imprenditori si sono dedicati ad ampliare la rete distributiva, in Italia a Milano e Firenze, e all’Estero con l’apertura di corner shop e svariati monomarca: da Mosca a Dubai, passando per Kuwait City, Almaty e Bucarest. Il trend di crescita ha dato grandi soddisfazioni, consentendo all’azienda di realizzare la nuova sede, immersa tra le colline marchigiane e il Mar Adriatico, e un restyling del marchio. Il lusso in puro stile Made in Italy è sempre stato il leit motiv della missione di LeSilla.
Settore: produzione di calzature.
Fatturato:
14 Milioni €
Numero dipendenti:
44

PIERALISI è un’azienda leader a livello internazionale nei settori dell’estrazione e della separazione centrifuga. Progetta e realizza soluzioni di separazione solido-liquido e solido-liquido-liquido in numerose applicazioni ed è leader di settore nelle linee di produzione di olio di oliva. Nati a Jesi in Italia, Pieralisi è presente in tutto il mondo con 41.500 impianti installati, 500 persone in staff, 130 tecnici dedicati alla configurazione e all’assistenza post vendita, che fanno di Pieralisi un partner affidabile senza confini di spazio e tempo. La filosofia aziendale, da sempre all’insegna dello spreco zero, oggi ha la giusta definizione: pensiero circolare. Pieralisi si impegna infatti per uno sviluppo senza sprechi, dove gli investimenti sono ottimizzati e hanno come fine ultimo una
redditività sostenibile.
Settore: fabbricazione di macchinari industriali per estrazione e separazione
Fatturato:
83 Milioni €
Numero dipendenti:
297

 

SIMONELLI GROUP è un’azienda italiana che produce macchine da caffè dal 1936. La vasta esperienza, l’approccio innovativo, l’incredibile creatività, il design unico e i prodotti ad alte prestazioni, hanno portato al successo internazionale dell’azienda, portando l’attività in 121 paesi In tutto il mondo.
Il Gruppo Simonelli, conosciuto come il fulcro culturale dell’eccellenza del caffè espresso, ha immesso sul mercato due prestigiosi marchi, Nuova Simonelli e Victoria Arduino. Insieme esprimono il patrimonio genetico dell’azienda.
Per diffondere la cultura del caffè, Simonelli Group ha lanciato Coffee Knowledge Hub: una piattaforma globale per la formazione professionale, la certificazione e lo sviluppo professionale del caffè.
Settore: produzione di macchine da caffè
Fatturato:
76 Milioni €
Numero dipendenti:
121

 

SIT GROUP è specializzato nella stampa di alta qualità di imballaggi plastici flessibili, per il mercato europeo del largo consumo, nei settori food e non food. L’azienda utilizza tecnologie rotocalco e flessografia e investe costantemente nel miglioramento delle dotazioni tecnologiche, con l’obiettivo di garantire sempre produzioni di elevato profilo tecnico e funzionale. La storia del Gruppo SIT comincia nel 1971 dalla società SIT s.a. (società anonima). Ma le radici affondano ancora più indietro nel tempo, nel 1967, quando nella Repubblica si San Marino apre i battenti il laboratorio artigianale Rotostampa. Oggi SIT Group, con tre siti produttivi, è una realtà industriale in crescita e in espansione in tutto il mondo.
Settore: produzione di soluzioni di packaging flessibile
Fatturato:
177 Milioni €
Numero dipendenti:
175

 

{/tab}

{tab Format}

Il Convegno si tiene in presenza. Non è prevista la trasmissione online.

Il Convegno prevede una SESSIONE PLENARIA dedicata a ‘Scenari e trend del manifatturiero italiano‘ cui seguono SESSIONI PARALLELE dedicate a:

  • digitalizzazione e innovazione tecnologica
  • formazione e reclutamento del personale
  • sostenibilità e energy management

Il Convegno si svolgerà nel rispetto delle norme sanitarie anti-Covid 19. L’accesso è consentito solo ai possessori di Green Pass che dovrà essere esibito all’accredito, il giorno dell’evento.

{/tab}

{tab Iscrizione}

Target di riferimento:

Imprenditori e direzione generale, Responsabili delle direzioni tecniche (produzione, operations, logistica, ricerca e sviluppo, IT) e Responsabili Organizzazione e HR di aziende operanti nel settore manifatturiero e nel territorio di riferimento.

L’accesso al convegno prevede il pagamento di una quota di 150€ + iva e include i servizi di ristoro.
I posti disponibili sono limitati. È garantito il rimborso della quota di iscrizione a coloro che dovessero disdire la propria partecipazione (tramite comunicazione scritta inviata a martina.galbiati@este.it) entro lunedì 10 ottobre.

Modalità di pagamento:

Si accettano pagamenti tramite paypal/carta di credito. I pagamenti tramite bonifico sono accettati solo nel caso di iscrizioni multiple in cui la somma da versare sia superiore ai 700 euro+iva. Il pagamento deve arrivare entro il giorno prima del Convegno.
Per effettuare iscrizioni multiple e pagare con bonifico richiedi il modulo di iscrizione in pdf a martina.galbiati@este.it.

L’accesso è gratuito per gli imprenditori e i manager di aziende manifatturiere selezionati e invitati dalla rivista Sistemi&Impresa.
L’accesso è gratuito anche per gli ospiti delle aziende Partner, Sponsor ed Espositori.
La segreteria organizzativa si riserva la facoltà di convalidare le iscrizioni ricevute.


Per qualsiasi informazione contattare:

Martina Galbiati – Responsabile Eventi e Marketing – martina.galbiati@este.it – Tel: 02.91434403 – Mobile: 339.1068668

{/tab}

{tab Tutte le tappe}

BOLOGNA – 25 Marzo 2022

TORINO – 8 Aprile 2022

VENEZIA – 13 Maggio 2022

BRESCIA – 8 Luglio 2022

ANCONA – 14 Ottobre 2022

BARI – 11 Novembre 2022

{/tab}

Partner
Considi                                     

Content partner

                        

Media partner

Dettagli

Data:
venerdì, 14 Ottobre 2022
Ora:
9:00/ 17:00
Prezzo:
€183.00

Luogo

Hotel Federico II
via ancona, 92
jesi, Italia
+ Google Maps