Seguici sui social:
Hai perso la password?
  • Home
  • Libri
  • PER UN MANIFESTO DELLA MANIFATTURA ITALIANA

PER UN MANIFESTO DELLA MANIFATTURA ITALIANA

25.00

Spunti di dibattito per la definizione di un programma di azioni concrete per la manifattura italiana: geopolitica, transizione tecnologica, sostenibilità e sviluppo del lavoro umano

a cura di Chiara Lupi

Novità!

IN USCITA IL 30 NOVEMBRE 2021   SCARICA L’ELENCO DEI CONTENUTI SCARICA L’ESTRATTO  

Anno di uscita: 2021 Pagine: —

Il Libro

L’Italia è la seconda manifattura d’Europa ma questo non basta di per sé a garantirci un futuro. Perché il nostro obiettivo dovrebbe limitarsi a non perdere posizioni quando potremmo invece aspirare a ricreare una nuova grande industria italiana?

Siamo la seconda manifattura d’Europa ma il nostro Paese ha progressivamente perso importanza nei grandi settori strategici, come l’informatica, la chimica e la farmaceutica. E la mancata capacità produttiva, soprattutto in quest’ultimo ambito, ha incrementato la nostra vulnerabilità nel fronteggiare la pandemia.

Di contro ci sono settori, come l’alimentare, che continuano a rappresentare un fiore all’occhiello, ancora saldamente nelle mani di famiglie di imprenditori.

Quale futuro si prospetta per il nostro made in Italy?

Quali considerazioni dobbiamo sviluppare per indirizzare la manifattura del futuro?

Le sfide che ci attendono richiedono competenze, saperi, visione.

Per questo vogliamo raccogliere contributi per un manifesto per la manifattura del futuro, partendo da alcune riflessioni strategiche:

  • Possiamo progettare il futuro partendo dalle nostre radici? Recuperiamo la cultura del saper fare artigiano e la nostra storia;
  • Vogliamo continuare ad essere la seconda manifattura d’Europa ma abbiamo un peso politico scarso. Quale ruolo può giocare l’Italia all’interno degli equilibri geopolitici
  • Come pensiamo di valorizzare i distretti industriali?
  • Che spazio vogliamo che abbia l’uomo nella fabbrica del futuro?
  • Vogliamo intervenire per contrastare la bassa produttività? Quali nuovi spazi si aprono per nuovi livelli di partecipazione?
  • Vogliamo individuare una via italiana al miglioramento continuo?
  • Come possiamo fare in modo che la digitalizzazione valorizzi le nostre produzioni, anche all’interno delle piccole e medie imprese?
  • Vogliamo valorizzare e proteggere le nostre filiere contribuendo alla crescita di un ecosistema?
  • Vogliamo che l’industria contribuisca a far crescere i nostri territori?
  • Vogliamo dare impulso alla transizione ambientale?
  • Vogliamo valorizzare il nostro grande potenziale creativo?
  • Vogliamo far crescere e trattenere le competenze dei giovani?
  • Come dovrebbe evolvere il ruolo della governance e la relazione tra proprietà, manager e tecnici?
  • Vogliamo contribuire al risorgimento della grande industria italiana?
  • Quale politica economica pubblica servirebbe al Paese?

La Curatrice

Chiara Lupi ha collaborato per un decennio con quotidiani e testate focalizzati sull’innovazione tecnologica e il governo digitale. Nel 2006 sceglie di diventare imprenditrice partecipando all’acquisizione della ESTE, casa editrice storica specializzata in edizioni dedicate all’organizzazione aziendale, che pubblica le riviste Sistemi&Impresa, Sviluppo&Organizzazione e Persone&Conoscenze. Dirige Sistemi&Impresa e pubblica dal 2008 su Persone&Conoscenze la rubrica che ha ispirato il libro uscito nel 2009 Dirigenti disperate e Ci vorrebbe una moglie pubblicato nel 2012.Le riflessioni sul lavoro femminile hanno trovato uno spazio digitale sul blog www.dirigentidisperate.it. Nel 2013 insieme con Gianfranco Rebora e Renato Boniardi ha pubblicato Leadership e organizzazione. Riflessioni tratte dalle esperienze di ‘altri’ manager.

I Contributi

Luigi Campagna
Docente di sistemi organizzativi nel corso di Ingegneria Gestionale / POLITECNICO DI MILANO

Giovanni Costa
Professore emerito di organizzazione aziendale e strategia d’impresa / UNIVERSITÀ DI PADOVA

Nicola Constantino
professore ordinario di Ingegneria Economico Gestionale, già rettore / POLITECNICO DI BARI

Gregorio De Felice
Head of Research and Chief Economist / INTESA SANPAOLO

Dario Fabbri
Giornalista, consigliere scientifico e coordinatore America / LIMES

Emanuele Frontoni
Professore di informatica e di computer vision del dipartimento di ingegneria dell’informazione / UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE

Roberto Masiero
Professore ordinario di storia dell’architettura e presidente osservatorio per il paesaggio delle colline dell’Alta Marca / IUAV VENEZIA

Luciano Pero
Docente di organization theory and design / MIP-POLITECNICO DI MILANO

Federico Pirro
Docente di storia dell’industria / UNIVERSITÀ DI BARI

Giancarlo Michellone
co-fondatore / CENTRO RICERCHE FIAT, ex presidente / AREA SCIENCE PARK

Ferruccio Resta
Rettore / POLITECNICO DI MILANO

Enzo Rullani
senior researcher / UNIVERSITÀ CA’ FOSCARI DI VENEZIA fellow / VENICE INTERNATIONAL UNIVERSITY

Francesco Varanini
formatore, consulente, scrittore, direttore di PERSONE&CONOSCENZE

Marco Taisch
Presidente / MADE COMPETENCE CENTER e professore ordinario di advanced & sustainable manufacturing / POLITECNICO DI MILANO – SCHOOL OF MANAGEMENT
MANUFACTURING GROUP

OPPORTUNITA’ COMMERCIALI

La sponsorizzazione del volume prevede i seguenti servizi:

Logo dello Sponsor sulla quarta di copertina del libro;
• Fornitura di 5 libri omaggio;
• Presenza del logo tra gli Sponsor del webinar di presentazione del 2 dicembre;
• Fornitura del database iscritti/partecipanti del webinar di presentazione.

Scarica il progetto commerciale

Per maggiori informazioni: commerciale@este.it

Edizioni Este S.r.l.
Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
P.IVA: 00729910158 | TEL:02 91 43 44 00 | FAX:02 91 43 44 24
segreteria@este.it

Cookie Policy | Privacy Policy

Copyright © ESTE Srl - Powered by Sernicola Labs Srl