Seguici sui social:
Hai perso la password?

Caricamento Incontri

« Tutti gli Incontri

Il dato: l’ingrediente per progettare il futuro del settore food

giovedì, 17 Marzo 2022 - 9:00/ 14:30

Gratuito

La Smart factory produce grandi quantità di dati e dalla capacità di analizzarli e valorizzarli dipende lo sviluppo futuro delle nostre imprese, anche nel settore alimentare. Il dato è la nuova fonte di esperienza e grazie a sensori che li intercettano e ad algoritmi di intelligenza artificiale è possibile orientare le decisioni sulla base di evidenze certe. Il settore food non si può esimere dall’adattare un approccio data driven e solo le aziende che dimostrano una maturità digitale che esprime questi valori saranno in grado di governare una stagione economica caratterizzata da imprevedibilità e complessità.
Per progettare i prodotti alimentari del futuro sarà indispensabile intercettare richieste di consumatori sempre più esigenti e sempre più attenti ai valori della sostenibilità e a fattori collegati alla sicurezza, quali etichettatura e provenienza. Per garantire un’elevata qualità ai consumatori l’ecosistema deve essere in grado governare ogni singolo passaggio di catene di fornitura sempre più esposte a rischi: dalla materia prima allo scaffale il percorso coinvolge molteplici fasi e organizzazioni, spesso attraverso diversi paesi del mondo. L’unico modo per mettere in sicurezza l’intera catena del valore è renderla visibile e tracciabile in modo da evidenziare per tempo rischi, ritardi, problemi con la gestione delle forniture. E dare così garanzie ai consumatori di una adeguata informazione che si traduce in possibilità di scelta e consapevolezza decisionale. Solo una filiera digitale può garantire sicurezza, tenere sotto controllo i rischi e assicurare elevati standard di qualità. Lo sviluppo futuro non è più materia di previsione ma di analisi. Con questa prospettiva l’industria alimentare non può escludere dalle proprie ricette un ingrediente essenziale: il dato.

{tab Programma}

Il programma dell’evento è in via di definizione.

Apertura lavori a cura di Chiara Lupi, direttrice editoriale – ESTE

Strategia e organizzazione: binomio antico sempre valido

Nel mondo delle imprese tutto sta cambiando in maniera velocissima: nei mercati di fornitura come in quelli di sbocco, nei reparti di produzione come nella gestione del personale, nel credito e nella finanza come nel marketing. Oltre alla pandemia si assiste ad una dinamica inflattiva da tempo dimenticata e a un rincaro generalizzato delle materie prime dovuto ad un eccesso di domanda, di per sè un fattore positivo. L’economia italiana tiene, complessivamente, ma come sempre occorre trarre insegnamento dalle singole imprese eccellenti.  Per le piccole e medie imprese, anche del settore alimentare, due sembrano essere le evidenze  emergenti: nessun cambiamento nell’impostazione strategica di fondo e marcati investimenti nell’organizzazione. Ricerca della qualità e qualità della ricerca con conseguente internalizzazione del più ampio numero di attività correlate devono rimanere dunque orientamento strategico prevalente; a parità di obiettivo occorre però migliorare, velocizzandola, la capacità di manovra e per questo risulta fondamentale la produzione e/o l’uso di dati e informazioni.

Intervento introduttivo a cura di Paolo Preti, professore di organizzazione delle piccole e medie imprese – UNIVERSITÀ BOCCONI

Intervento a cura di Paola Pomi, CEO – SINFO ONE

{/tab}

{tab Relatori}

Paola Pomi, CEO – SINFO ONE

Paolo Preti, professore di organizzazione delle piccole e medie imprese – UNIVERSITÀ BOCCONI 

Modera: Chiara Lupi, direttrice editoriale – ESTE

{/tab}

{tab Format}

Il convegno si tiene in presenza. Non è prevista la trasmissione online.

La location dell’evento è in via di definizione.

Il convegno si svolgerà nel rispetto delle norme sanitarie anti-Covid 19. L’accesso è consentito solo ai possessori di Super Green Pass che dovrà essere esibito all’accredito, il giorno dell’evento.

{/tab}

{tab Iscrizione}

La partecipazione al Convegno è gratuita previa registrazione. La segreteria organizzativa si riserva la facoltà di convalidare le iscrizioni ricevute.

Il convegno è rivolto a Responsabili IT, R&D, Responsabili della Produzione, Logistica, Direzioni Generali di aziende del settore alimentare e del largo consumo di dimensioni medie e grandi.

Per qualsiasi informazione contattare:

Responsabile del Progetto: Federica Lucarelli, Event & Project Manager – federica.lucarelli@este.it – Tel: 02.91434414 – Mobile: 340.3886069

{/tab}

Sponsor

 

 

Dettagli

Data:
giovedì, 17 Marzo 2022
Ora:
9:00/ 14:30
Prezzo:
Gratuito

Luogo

Parma
Parma, Italia + Google Maps

Biglietti

The numbers below include tickets for this event already in your cart. Clicking "Get Tickets" will allow you to edit any existing attendee information as well as change ticket quantities.
Biglietto - Il dato: l’ingrediente per progettare il futuro del settore food
0.00 (iva escl.)
Illimitati