Seguici sui social:
Hai perso la password?

Agenda Forum di Sviluppo e Organizzazione – 21 ottobre 2022

MATTINA

La sfida della differenza dentro e fuori l’organizzazione
Nell’ecosistema delle organizzazioni, anche le voci inattese, non autorizzate, o non legittimate possono offrire importanti fonti di conoscenza e aiutano a migliorare, riqualificare o trasformare l’ordine stabilito. La differenza è il vero fattore di dinamismo alla cui luce i temi della diversity & inclusion e dell’equità acquisiscono senso oltre le mode.

9.00 APERTURA E ACCREDITO PARTECIPANTI

9.45 BENVENUTO E APERTURA DEI LAVORI
A cura di Chiara Lupi, direttrice editoriale – ESTE

10.00 LEZIONE
A cura di Barbara Imperatori, professore ordinario di Organizzazione aziendale – UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE

10.30 RELAZIONE
Intervento a cura di Lara Pontarelli, senior manager – METHODOS

10.50 DISCUSSIONE: “Linguaggio, gentilezza, assertività: come comunicare quando sono in gioco diversità e sensibilità delle persone?”
Intervengono:
Donatella De Vita, global head of Welfare and Engagement – PIRELLI
Gianluca Di Gioia, hr director – BIRRA PERONI
Rosa Morelli, network development & public relations – FONDAZIONE LIBELLULA
Maria Ologu, responsabile risorse umane – VALSIR

Modera: Chiara Lupi
, direttrice editoriale – ESTE

11.30 PAUSA CAFFÈ

12.00 RELAZIONE
Nudging in azienda: dalla teoria alla pratica
L’intervento intende esplorare come la ‘spinta gentile’ fa la differenza nella gestione delle risorse umane, soprattutto in un periodo storico di cambiamento dove sono presenti in azienda diverse generazioni, cambia la percezione della gerarchia e si affacciano nuove dinamiche professionali. E approfondisce inoltre come può rappresentare una leva potente di Employer Branding e Talent Engagement.
Lorenzo Cattelani, managing director Italy – REVERSE e Silvia Orlandini, people & culture manager – REVERSE

12.20 DILEMMA: “Voice vs Exit”
La classica contrapposizione tra discussione aperta e abbandono ritorna attuale con la great resignation? E’ pensabile che gli insoddisfatti delle condizioni lavorative possano discuterne apertamente con il management invece di lasciare?
Intervengono:
Patrizia Belotti, chief people & organization officer – GEFRAN
Luigi Campagna, docente di sistemi organizzativi nel corso di ingegneria gestionale – POLITECNICO DI MILANO

12.45 RELAZIONE

13.05 PAUSA PRANZO

POMERIGGIO

Rumore e incertezza ai piani bassi dell’organizzazione
Il rumore non genera problemi solo per i vertici aziendali, ma produce un impatto a tutti i livelli dell’organizzazione. Partecipazione attiva, engagement, proattività sono condizioni essenziali per la qualità e la velocità dell’azione organizzativa, che richiedono una cura attenta da parte del management e forse un radicale cambiamento nei modelli comportamentali a tutti i livelli.

14.00 LEZIONE
Gestire la complessità? Una contraddizione in termini

A cura di Piero Dominici, professore associato – UNIVERSITÁ DI PERUGIA, delegato ufficiale – UNESCO, fellow – WORLD ACADEMY OF ART AND SCIENCE e direttore scientifico – CHAOS, International Research and Education Programme 

14.30 RELAZIONE
Gestire la relazione con il capo: una capacità strategica del collaboratore per il benessere di entrambi.
Chi fa e studia l’organizzazione concentra l’attenzione sui leader. È giusto e normale, non facciamo mai abbastanza per supportare i capi e farli crescere in un’attività alla quale, troppo spesso, arrivano per competenze tecniche più che comportamentali. E se questo approccio fosse strabico? La relazione fra capi e collaboratori ha due vie e noi ne curiamo una più dell’altra. Il manager indubbiamente ha la guida dei processi, dell’efficacia e dell’efficienza, ma nella relazione umana la responsabilità non è solo la sua. Anche i collaboratori hanno un impegno individuale e di gruppo sulla qualità di questa relazione, e farla funzionare è un loro interesse professionale e personale.
Gianfranco Vercellone, partner e socio – IDEAMANAGEMENT HUMAN CAPITAL

14.50 DISCUSSIONE: “Poche cose fatte bene”: quali sono i messaggi essenziali per orientare chi lavora in un contesto di incertezza?”
Intervengono:
Francesca Bini, HR development manager – COOP ALLEANZA 3.0
Gabriele Bonacossa, chief human resources officer – ILPRA
– Sergio Gonella
, director culture, development, inclusion & talent acquisition  – WIND TRE
Elena Gonizzi, hr recruiter – BONATTI
Modera: Eliana Minelli, professore associato – UNIVERSITA’ CATTANEO DI CASTELLANZA

15.30 RELAZIONE

15.50 DILEMMA: “Flessibilità vs Identità”
Se le aziende sono sull’orlo di una crisi di identità, l’organizzazione del lavoro può costruire nuovi agganci o prevale l’idea della flessibilità?
Intervengono:
Sabrina Bonomi, professore associato di Organizzazione Aziendale e co-fondatrice – SCUOLA DI ECONOMIA CIVILE
Lia Tirabeni, ricercatrice in Sociologia delle Organizzazioni presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale – UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

16.15 RELAZIONE

16.35 LEZIONE
How to create sustainable engagement and transform organizations in an accelerating and unpredictable world?
A cura di Bernard Coulaty, Academic Director of the Executive Master Transformation & Human Development – IÉSEG SCHOOL OF MANAGEMENT

17.05 CHIUSURA DEI LAVORI

 

SCOPRI L'AGENDA DEL 20 OTTOBRE