Economista

IRENE TINAGLIDopo una Laurea in Economia e Management all’Università L. Bocconi di Milano, un Master of Science in Public Policy e un PhD in Public Policy and Management presso la Carnegie Mellon University di Pittsburgh con specializzazione in Economia dell’Innovazione, Irene Tinagli ha insegnato Management e Organizational Design presso l’Università Carlos III di Madrid. E’ stata consulente per il Dipartimento Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite sui temi
E-Government e Knowledge Economy, sviluppando l’Index of Knowledge Societies (pubblicato nel libro “Understanding Knowledge Societies”) e per la Commissione Europea, facendo parte della task force su “measuring creativity”. In Italia ha collaborato con il Ministero dei Beni Culturali – per il quale ha
co-autorato il primo Libro Bianco sull’Economia Creativa e Culturale in Italia - e con il Ministero dell’Istruzione e il Dipartimento Innovazione della Presidenza del Consiglio, per i quali ha lavorato sul tema Smart Cities. Nel 2013 è stata eletta alla Camera dei Deputati dove per cinque anni si è occupata di temi legati a Lavoro e Welfare, con particolare attenzione al rapporto tra nuove tecnologie ed occupazione. Dal 2009 al 2013 è stata opinionista per il quotidiano la Stampa e ha pubblicato vari libri: Talento da Svendere (Einaudi, 2008), Un Futuro a Colori (Rizzoli, 2014) e La Grande Ignoranza (Rizzoli, 2019). Nel 2010 è stata nominata Young Global Leader dal World Economic Forum, nel 2012 Young European Leader.

 

  •  

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Cookie Policy.