Hai perso la password?

FABBRICA FUTURO 2020

Idee e strumenti per l’impresa manifatturiera

LECCO – 4 Giugno 2020

BOLOGNA – 11 Giugno 2020

BRESCIA – 2 Luglio 2020

VENEZIA – 14 Luglio 2020

MARCHE – 22 Settembre 2020

PIEMONTE –  1 Ottobre 2020

TOSCANA – 21 Ottobre 2020

FabbricaFuturo nasce nel 2012 come progetto di comunicazione multicanale rivolto a tutti gli attori del mercato manifatturiero con l’obiettivo di mettere a confronto le idee, raccontare i casi di eccellenza e proporre soluzioni concrete per l’azienda manifatturiera italiana di domani.

FabbricaFuturo vuole aggregare, con una partecipazione attiva, accademici, manager di azienda, imprenditori, Associazioni datoriali e sindacali, consulenti e rappresentanti del mondo dell’offerta per il mercato manifatturiero.
Il progetto si articola attraverso diversi mezzi: un ricco programma convegnistico, articoli di approfondimenti sulla rivista Sistemi&Impresa, una collana di libri.

Dopo l’emergenza Covid-19, il progetto si è evoluto in un format virtuale, che prevede la messa in onda di un vero e proprio «programma TV» trasmesso da uno studio professionale, allestito presso la sede della Casa Editrice. I conduttori gestiscono gli interventi da remoto dei Relatori, i momenti di confronto con il pubblico e moderano i dibattiti. L’incontro è arricchito da video-servizi giornalistici professionali a cura della Redazione ESTE. Il format garantisce ampio spazio per il coinvolgimento degli spettatori attraverso sessioni «domanda/risposta» e sondaggi istantanei.

{tab Il Comitato scientifico}

  • Flaviano Celaschi, professore ordinario di disegno industriale, dipartimento DA, alma mater studiorum – UNIVERSITÀ DI BOLOGNA
  • Paolo Fino, professore ordinario e direttore del dipartimento di scienza applicata e tecnologia – POLITECNICO DI TORINO
  • Luciano Fratocchi, professore associato di Ingegneria economico gestionale, dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione e di Economia – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL’AQUILA
  • Luca Iuliano, professore ordinario di tecnologie e sistemi di produzione – DIGEP – POLITECNICO DI TORINO
  • Roberto Lazzarini, head of research and development – CARPIGIANI GROUP
  • Chiara Lupi, direttore editoriale della casa editrice – ESTE
  • Roberto Montanari, professore di impianti industriali al Dipartimento di Ingegneria Industriale – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA
  • Roberto Pinto, responsabile ricerca per l’area Supply Chain Management – CELS, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BREGAMO
  • Pierpaolo Pontrandolfo, ordinario di ingegneria economico gestionale – POLITECNICO DI BARI
  • Rinaldo Rinaldi, professore associato – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE e docente di Operation Management e Supply Chain Management e responsabile scientifico – LABORATORIO UNIVERSITARIO LOGISLAB
  • Antonio Rizzi, professore ordinario di logistica e Supply Chain Management al Dipartimento di Ingegneria Industriale – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA
  • Marco Taisch, professore di advanced and sustainable manufacturing e di operations management – POLITECNICO DI MILANO – Manufacturing Group
  • Marco Sartor, Professore aggregato di gestione della qualità – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE – Dipartimento di Ingegneria
  • Sergio Terzi, professore associato di product lifecycle management e di industrial technologies – POLITECNICO DI MILANO – Manufacturing Group

{/tab}

{tab Il Tema}

La nostra economia è entrata in uno stato di guerra. Sono entrate in crisi contemporaneamente domanda e offerta e l’Italia, seconda manifattura d’Europa, si sta paralizzando. Cosa fare? Siamo in guerra, conviene pensare al dopo. Chi negli anni passati ha investito nella trasformazione digitale oggi è più resiliente: riconvertire la produzione dall’abbigliamento alle mascherine o dai motori ai respiratori, non è un processo che si improvvisa. Analogo ragionamento vale per tutti coloro che hanno investito per irrobustire le supply chain limitando i rischi legati alle alterazioni della filiera.

Chi ha investito di più negli anni passati in tecnologie e sviluppo delle competenze si ritrova oggi nelle condizioni di concretizzare cambi di modelli di business che devono essere scaricati a terra con grande velocità. Da più parti si invoca un ‘Piano Marshall per la manifattura’. Per progettare la ricostruzione sarà importante allineare la velocità di innovazione del nostro tessuto produttivo: le Pmi e le grandi aziende dovranno parlare lo stesso linguaggio tecnologico per potersi appoggiare a filiere che alimenteranno un sistema produttivo che dovrà essere sempre più interconnesso, intelligente, sicuro.

{/tab}

{tab Il Progetto}

FabbricaFuturo è il progetto di comunicazione multicanale dedicato all’approfondimento dei temi più importanti nelle agende di manager e imprenditori delle medie aziende manifatturiere italiane. Il progetto nasce nel 2012 come reazione alla crisi finanziaria del 2011 che metteva in discussione le fondamenta del tessuto imprenditoriale italiano fatto, in prevalenza, da aziende di produzione.

Otto anni dopo FabbricaFuturo è la più autorevole e solida piattaforma editoriale attraverso la quale è possibile ispirarsi, riflettere e agire per affrontare e superare la ancora più grave crisi in cui l’emergenza sanitaria ha gettato il sistema economico e sociale.

FabbricaFuturo è un progetto di un Editore storico, specializzato in tematiche di management, innervato da Autori di altissimo livello, con una platea di abbonati paganti unica per quantità e qualità. La casa editrice ESTE è la garanzia della solidità della piattaforma FabbricaFuturo.

{/tab}

{tab Le tappe}

{/tab}

{tab Partner, sponsor, content partner, content partner e mediapartner del progetto}

{/tab}

{tab Business matching}

I convegni del progetto FabbricaFuturo garantiscono alle aziende Partner e Sponsor concrete opportunità di incontro di business matching con i partecipanti, appuntamenti commerciali della durata di 30 minuti.

Con il nuovo format virtuale i servizi di business matching si espandono grazie al venir meno delle barriere del tempo e dello spazio, ovvero al venir meno del vincolo di organizzare gli incontri nel giorno del convegno e nella sede del convegno. Gli incontri sono organizzati a partire dalla settimana successiva al convegno e si svolgono nei successivi 30 giorni lavorativi attraverso piattaforme di virtual meeting.

Con questa evoluzione dei servizi di business matching, ESTE si pone come vero e proprio business partner dei propri Clienti.

Se sei interessato a di incontrare le aziende che sponsorizzano l’evento, invia una mail di richiesta a federica.lucarelli@este.it

{/tab}

{tab Responsabili del progetto}

Per qualsiasi informazione:

Federica Lucarelli – Account Eventi – federica.lucarelli@este.it – Tel: 02.91434414 – Mobile: 340.3886069

{/tab}

ambiente di lavoro, Azienda manifatturiera, Cambiamento organizzativo, energy management, INCONTRI/software, IT, lean management, progettazione e produzione, sicurezza sul lavoro, smart manufacturing, software applicativi, stampa 3d, supply chain management, sviluppo organizzativo

Scopri di più sugli incontri passati

Vai allo storico eventi

Edizioni Este S.r.l.
Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
P.IVA: 00729910158 | TEL:02 91 43 44 00 | FAX:02 91 43 44 24
segreteria@este.it

Cookie Policy | Privacy Policy

Copyright © ESTE Srl - Powered by Sernicola Labs Srl