Hai perso la password?
  • Home
  • Contenuti
  • Il Training management al servizio della nuova formazione

Il Training management al servizio della nuova formazione

La pandemia non ha cambiato solo l’assetto degli uffici e le modalità di lavoro, sempre più agili ed ibride. La spinta che il Covid-19 ha dato al mondo del lavoro ha travolto digitalmente tutti gli aspetti professionali e ogni processo aziendale. Non fa eccezione la formazione, che si sta rivelando strategica e necessaria, oltre che un’opportunità di crescita e di miglioramento continuo anche grazie alle nuove modalità di fruizione.

L’importanza della formazione, dunque, è ormai innegabile e imprescindibile. E non solo per chi lavora, bensì anche per chi entrerà nel mercato del lavoro. Si pensi che secondo una ricerca del 2018 del World economic forum, il 65% dei bambini di oggi in futuro svolgerà una professione che ancora non esiste. In azienda, invece, serve prevedere e impostare programmi di formazione continua, sfruttando i benefici dei cambi di posizione e del miglioramento professionale interno dei propri dipendenti, che, allo stesso tempo, possono sentirsi valorizzati e più coinvolti nella vita aziendale (aumentando così il loro engagement).

Un aiuto deriva dalla digitalizzazione della formazione. In che modo? Prima di tutto offrendo pillole formative e corsi non più in presenza ma online; e, in secondo luogo, trasferendo la gestione dell’educazione dei dipendenti su piattaforme digitali semplici, comode e complete. Affinché sia considerata strategica – e non più ‘casuale’ – la formazione deve essere affidata a un Training manager: ruolo che può essere svolto da figure strategiche, come l’HR Manager o il Talent Acquisition Manager, o da un professionista ad hoc.

Ottimizzare la formazione: serve una piattaforma con interfaccia user friendly

Il Training management tocca quindi diversi aspetti e il suo focus principale è quello di ottimizzare i processi di formazione del personale fornendo un accesso semplice e intuitivo, organizzando lezioni e corsi con strategie mirate, scegliendo le modalità più adatte per ogni dipartimento e migliorando continuamente la proposta facendo affidamento su un feedback continuativo e diretto da parte dei fruitori del servizio.

“Quando il processo di Training management è ottimizzato, sono favoriti il coinvolgimento e la crescita delle risorse, così come gli scambi tra manager e dipendenti in caso di lavoro da remoto”, ha fatto sapere Marco Bossi, Group HCM Business Unit Leader and Managing Director Italy di Talentia Software, azienda che fornisce soluzioni HR e Finance. Un modo per rendere questa gestione il più chiara e semplice è integrare una piattaforma specifica per questi aspetti nella suite già in uso in azienda, soprattutto a livello di gestione delle risorse umane. Va in questa direzione il nuovo modulo Training di Talentia Software pensato proprio per migliorare l’organizzazione della formazione aziendale continuando a utilizzare l’HCM in uso. La soluzione è in grado di intercettare i bisogni formativi, offrendo risposte concrete e arrivando fino ai feedback da parte dei dipendenti.

L’interfaccia, d’altra parte, dovrebbe sempre essere pensata tanto per i manager (con una dashboard per visionare tutti i dati richiesti organizzandoli anche con la prospettiva di un miglioramento costante), quanto per gli utilizzatori del servizio, che devono poter accedere alle lezioni, ma anche iscriversi facilmente, valutare i corsi, compilare sondaggi e scaricare — tra gli altri materiali — gli attestati e i certificati di presenza. Aspetto fondamentale del Training management, infatti, è fornire alle persone una piattaforma che sia user friendly, efficiente, coinvolgente e comoda.

L’articolo Il Training management al servizio della nuova formazione proviene da Parole di Management.

Edizioni Este S.r.l.
Via Cagliero, 23 - 20125 Milano
P.IVA: 00729910158 | TEL:02 91 43 44 00 | FAX:02 91 43 44 24
segreteria@este.it

Cookie Policy | Privacy Policy

Copyright © ESTE Srl - Powered by Sernicola Labs Srl